mercoledì 8 aprile 2009

racconto del momento

il tempo passa, le cose mutano, il fango che pestavamo un mese fa, lenti, timorosi di cadere, insicuri, si è ormai trasformato in cemento, solido, robusto su cui possiamo correre e saltare senza incertezze o paure. ti senti ogni giorno di più integrato in questa società, ti senti australiano veramente e te ne rendi conto solo a volte, a me ad esempio, quando esco in cortile per fumare l'ultima sigaretta del giorno prima di andare a dormire, in compagnia solo del silenzio e della tranquillità, dopo una giornata intensa di lavoro a volte capita di dire proprio "shit"! sono veramente qui! lo sto facendo! è reale! come potrebbe essere possibile non sentirsi contenti e soddisfatti? non capita tutti i giorni di fermarsi e dire sto realizzando un io sogno..... eh.
se inizialmente avevo qualche problema con il lavoro ora posso dire che faccio fatica quasi a trovare un giorno libero. Victor, il boss di Albert ora è anche il mio. mi ha asunto e durante la settimana faccio il "pitturatore" e il "carpentaio",come dice lui , al Victor cafe bar n°1, mentre nel weekend lavoro dal mattino presto fino al pomeriggio come paninaro al Caffe Espresso e la sera ,con il mio caro compare Albert (che qui chiamano aldo o alfredo o adrian o god o alcuni anche jonh perchè non riescono a dire alberto), al Victor cafe bar n°2. probabilmente, anche se ancora mi piange il cuore, tagliami i capelli è stata la cosa migliore che potessi fare e si sono visti i risultatati. Albert invece lavora 6 giorni alla settimana al bar, tanto che ormai è lui il boss, è lui il barman number one e adesso forse inizierà anche come aiuto cuoco in un ristorante appena fuori città sul mare ma comunque se lo chiamano god un moitivo ci sarà no?
il tempo passa velocissimo, stiamo progettando come camperizzare a dovere il nostro van, la voglia di scoprire cosa ci aspetta dietro la prossima curva pulsa continuamente, ci basta vedere una foto di un surfista o una spiaggia da paura o l'outback che ci guardiamo e ci parte un sorriso a 42 denti ma siamo consapevoli che dobbiamo pazientare, risparmiare e goderci la metropoli ancora per un pò di tempo.
comunque sia stiamo davvero bene abbiamo un buon lavoro, ottima casa, belle tavole da surf, un super van, un rapporto ormai quasi fraterno che ci lega e una potentissima voglia di vivere, non potevamo chiedere di meglio.
carico qualche foto giusto per colorare un pò la situazione.
bella li a tutti, pace e bene e alla prossima.