martedì 8 febbraio 2011

Stupendamente vita by David

La vita del viaggiatore non è sempre cosa semplice. Sei continuamente in movimento, mai stabile, tutto accade all'improvviso e devi essere pronto ad accogliere in te, bello e brutto che sia, ciò che trovi sul cammino. Ti piove sulla testa per giorni, poi il sole ti asciuga e scalda, cadi nella polvere e ti sporchi poi il vento ti ripulisce. Ogni giorno è una lezione di vita diversa, ogni giorno è esperienza pura sulla pelle e che scotti o ti accarezzi dolcemente tu la devi sentire e provare sulla tua pelle, la devi vivere a pieno per comprendere nel profondo. Quando viaggi ogni giorno è una vita. All'alba nasci, carico potente, positivo e pronto a tutto e muori al tramonto, con il sorriso sulle labbra, consapevole di aver dato tutto te stesso per rendere quella giornata/vita unica e prima di addormentarti la rivivi dolcemente e ti accorgi di quanto un abbraccio, una carezza, un bacio dato con passione, una risata o un messaggio, un onda, un tramonto o una folata di vento caldo siano nella loro semplicità doni immensi, di ineguagliabile valore che porterai dentro al tuo sacco per sempre e riutilizzerai nei momenti duri, di solitudine e ombra.
La vita del viaggiatore non è davvero sempre cosa semplice. Lei ti testa, con te gioca, prova la tua forza fisica ed emotiva. Lei ti allontana dai tuoi cari, dai vecchi amici e dalle tue abitudini e ti trovi sbattuto in strada, sulle tue gambe, con le tue braccia e con in testa un grande astratto sogno. Ogni viaggio inizia con un passo ma fidatevi, non è semplice poi fare tutti gli altri. Per quanto tu possa essere circondato di gente, sei in realtà solo con te stesso ed anche se la fatica è immensa e i sacrifici grandi, in fondo sei contento che sia cosi, consapevole del fatto che ogni goccia di sudore, ogni lacrima, ogni graffio sul cuore aiutano a formarti, contribuendo a costruire una corazza di esperienza sulle tue spalle, utilizzabile un domani per sfondare più facilmente problemi e ostacoli che incontrerai sul tuo cammino.
La vita del viaggiatore non è in fondo sempre cosa semplice ma insegna tanto e superate le prime fasi di "crescita" dove ogni botta fa davvero male, il tutto si colora di positivo e l'immagazzinare "instruzioni per la vita" diventa assai divertente. Io ad esempio in questa esperienza ho conosciuto un Fratello che non sapevo di avere poi ho conosciuto l'Oceano e le sue figlie, poi ho imparato una nuova lingua, ho conosciuto l'amicizia vera e quella a tempo determinato, ho provato la classica "botta e via" e la relazione di coppia, ho tradito, ho conosciuto il motore del mio van nei minimi dettagli, ho imparato che puoi costruire un muro il giorno e servire al tavolo la sera se davvero ci tieni, ho scoperto che anche le piccole cose fatte con passione risultano migliori, ho capito che molti hanno bisogno di essere ascoltati e a me piace farlo, ho imparato che sei dai poi torna tutto indietro e con gli interessi, ho conosciuto i miei nonni australiani,  ho provato che se sei gentile con lo stronzo poi dopo un pò diventa meno stronzo, ho visto che anche se è stato massacrante è possibile smettere di fumare, ho incontrato il senso di vera libertà, di purezza e passione per la vita, ho provato sulla pelle la morte, ho imparato che davvero la pazienza è la virtù dei forti e anche che chi si accontenta gode, ho capito che incazzarsi non conta niente ma che ogni tanto scappa, ho avuto mia madre e mia sorella tra le braccia e sono stato bene, ho imparato a lavare i piatti nei posti più impensabili, ho scoperto che ogni lasciata è persa ma in certi casi è saggio ascoltare consigli,  ho scoperto la passiona per i tatuaggi, ho capito che i soldi non fanno la felicità ma se ne avessi tanti non sarei triste, ho scoperto la bellezza di riportare le mie emozioni su un diario ogni giorno, ho incontrato Fabio Volo,ho imparato a raccogliere e pulire il cocco, la fragole e le ananas, ho provato la solitudine e mi  piaciuta, ho capito che non importa che macchina fotografica hai, importa chi c'è a scattare poi ho capito che se avessi una macchina migliore sarebbe molto meglio, ho conosciuto mio cugino, sono giunto alla conclusione che mi piace tagliarmi  capelli alla cazzo, ho visto che anche con un jeans stretto e una scarpa elegante sono a mio agio, ho scoperto che so cucinare molte più cose di quanto pensassi, ho capito che certi amori non ti lasciano mai ma soprattutto che l'amicizia, quella vera, ha un potere ineguagliabile, ho scoperto che ci sono tanti tipi di amore e che posso amare  almeno quattro persone nello stesso tempo, ho visto quanto un metro possa essere lontano e qunato 20.000km una nullità, ho incontrato Paulo Coehlo, ho visto quanto è dura la quotidianeità senza chi te la riempiva, ho imparato che la musica è un'ottima compagna di viaggio e di memorie, ho capito che certe cose non potrai mai averle come vorresti tu ma nessuno può impedirti di sperarci fino alla morte, ho visto che se te lo meriti la gente fa sacrifici per te, ho imparato quanto bene realmente voglio a mai madre, mio padre e mia sorella, ho imparato dai miei errori e da quell degli altri, ho imparato ad apprezzare ciò che ho e ciò che mi sono costruito,ho conosciuto la vera felicità, ho capito che ogniuno di noi ha un'energia differente dentro di se, ho imparato che veramente non si smette mai di imparare, ho visto che se segui il tuo cuore difficilmente sbagli e che vivere per raggiungere il proprio sogno è vivere davvero, per quanto difficile sia è ciò che realizza, soddisfa e rende falici veramente.
La vita del viaggiatore non è per niente cosa semplice ma in fondo è stupendamente vita.