mercoledì 5 agosto 2009

Decisamente Perth....

La capitale più remota del mondo.
Ce l'avevano descritta come una cittadina sonnolenta e tranquilla, lontana da tutto e scomoda da raggiungere. Ancora una volta, dopo ormai una ventina di gg di permanenza, le nostre impressioni vanno i controtendenza. Assolutamente niente da invidiare a città come Melbourne o Adelaide, Perth è piena di vita, bella gente e spiagge kilometriche battute da onde ideali x il surf. La sera ci sono una marea di locali dove trovar sempre un pò di divertimento, specialmente nei week end che sembrano nn finire mai.
Le nostre giornate consistono prevalentemente in una buona colazione seguita da una buona session di serf di quasi 3 ore, spendiamo il nostro tempo nella zona di Scarboroug Beach, dove troviamo servizi igienici, locali e un collegamento diretto che con 4dollari ci porta in città. Riposo al pomeriggio o girettini nei suburb della city e magari qlche cena o bbq con amici che transitano nella nostra esperienza come meteore, ma che basta una sera x poterle definire amici. La movida comincia al venerdi sera con pub e club si animano di gente più oeno tranquilla. Il sabato sera è qlcsa che noi italiani nn siamo abituati ad affrontare, orde di ragazzi con uno stile piuttosto dicutibile nel vestire e ragazze con ottimo gusto nella scelta del non vestirsi troppo, camminano a mò di pendoo, sopraffatti dal tasso alcolico talmente alto da sdraiare un elefante, ma loro no...cantano, ballano, ridono e si picchiano in ogni angolo. Poi la domenica ci riposiamo (si dice x dire), con le famose sunday session in locali in riva all'oceano, ballando al ritmo di concerti live e sbevacchiado giusto quelle 6 o 7 birrette da defaticamento x il fegato del sabato. Quasi una noia divertirsi di continuo, Alberto delle volte ha degl'incubi da pre-affronto del week end, Davide invece cerca di esser australiano al 100%....ma a livello alcolico ed economico è impossibile stargli dietro...sono disumani!!!!
Tra onde, tramonti mozzafiato e chiacchiere con gli amici, attendiamo il 10 agosto quando arriveranno la mamma di Alberto e l'Anna (adorata amica monselicense, nonche furtura moglie di Alberto o di Davide (dobbiamo ancora decidre)) che vrranno a tastare quest'avventuosa isoletta del sud del mondo.
Ciao gente!!!! Viaggiate se potete...e nn rinunciate ad ammirare il cielo x paura di pestare una merda....